Privacy Policy

Privacy Policy

venerdì 23 giugno 2017

TULLE SHAKER CARD DIY



Buon giornooooo!!!
E' un po' che non ci si sente, complici le vacanze e l'arrivo dell'estate.
Non è che ho smesso di "pasticciare", è il passatempo preferito da me e Emma durante le calde ore pomeridiane, è solo che il tempo  e la voglia di stare davanti al computer sono venute un po' meno!
Comunque, oggi vorrei mostrarvi come realizzare una shaker card con del tulle al posto della più usata carta da lucido.
L'autrice di questa fantastica idea è la bravissima Jennifer McGuire e qui trovate il suo video tutorial (e non preoccupatevi se il video è in inglese...le immagini parlano da sole!!!).
Prima di tutto ho preparato lo sfondo della mia card sfumando fra loro dei distress ink (per la precisione ho usato wilted violet, broken china, cracked pistachio e worn lipstick). Dopodiché vi ho fustellato una "finestra" e ho fatto lo stesso sulla base della card (l'importante è che le due finestre combacino).
A questo punto ho attaccato, con dello scotch biadesivo, un rettangolo di tulle sul retro della finestra dello sfondo e un rettangolo di tulle sul davanti della finestra della base della card.



Ho messo delle paiettes sul tulle posto sulla base della card, ho cosparso di colla il retro dello sfondo e l'ho attaccato sopra alla base, facendo combaciare bene le due "finestre".



Ora non vi resta che decorare la vostra card. 
Io ho optato per il timbro di Lawn Fawn "Mermaid for you" e ho timbrato anche una scritta sotto la finestra, che compare e scompare con il muoversi delle pailettes ( volevo ricreare l'effetto delle onde).



Per colorare i personaggini ho usato delle semplicissime matite colorate (le Giotto Laccate, per intenderci), mentre i piccoli dettagli sono stati aggiunti con una penna gel bianca.

Che dire...io la trovo adorabile!!!!
Buona giornata a tutti e buona estateeeeeee!!!! Silvia.

1 commento:

  1. Ciao Silvia è splendida! Non mi sono ancora cimentata con il tulle, ma l'effetto è davvero molto bello!
    Cristina
    thehouseoftheblackbirds.blogspot.it

    RispondiElimina